Sale!
Bruno G. - Paperi V.

La Voce Cantata

Volume di 160 pagine con numerose illustrazioni.

Il maestro di canto può comunicare, meglio e con maggiore efficacia, i suoi insegnamenti attraverso l’uso di strumenti che traducono in immagini il comportamento vocale dell’allievo che da parte sua ne ricava tutti i vantaggi. Il foniatra dispone di sofisticate apparecchiature, videoendoscopiche e di registrazione del fenomeno sonoro e delle strutture anatomiche dell’organo vocale, traendone informazioni obbiettive più sicure che può trasmettere al maestro di canto per chiarire eventuali dubbi sulla classificazione vocale e sulla salute dell’apparato fonatorio dell’allievo. Nella prima parte, com’è prassi, ho riportato quanto fin qui si considera acquisito circa gli aspetti anatomo-funzionali e fisici della voce cantata e sui criteri e metodi di classificazione, argomento a cui abbiamo portato un contributo che riteniamo importante per averne sperimentato la validità che è frutto di ricerche effettuate presso il reparto foniatrico della prima clinica ORL dell’Università di Roma “La Sapienza”. Riguardo alla semeiotica, ho trattato più diffusamente quelle metodiche d’indagine, soggettive ed oggettive strumentali, che possono fornire le informazioni più importanti ai fini di una corretta diagnosi clinica. Sulla patologia della voce cantata, per mia esperienza e con il conforto di studiosi che ne riferiscono nella letteratura più recente, sostengo che esistono, in percentuale importante ai fini statistici, forme cliniche disfunzionali pure accanto ad altre miste ed a quelle organiche che si osservano più frequentemente nei cantanti. Ho trattato diffusamente l’etiologia delle disodie disfunzionali perchè ritengo essenziale che si capisca quale, nel singolo caso, sia stata la causa della fonopatia, per poterla poi eliminare o correggere. Infine ho voluto attirare l’attenzione dei cantanti professionisti su quelle norme d’igiene indispensabili a mantenere sano ed efficiente lo strumento vocale che nella pratica clinica ho spesso riscontrato disattese dagli interessati. La pedagogia del canto artistico, opera del maestro Valerio Paperi, non sarà meno interessante perché ha il valore di una lunga esperienza professionale, esercitata in ambiente scolastico nazionale di formazione di futuri cantanti, come quello dell’Accademia di Santa Cecilia in Roma.

Giovanna Bruno

22,00 20,90

ISBN: 978-88-7620-589-7 Categoria:

Informazioni aggiuntive

edizione

Maggio 2001

autori

Bruno G., Paperi V.

pagine

160 pagine

Descrizione

Presentazione
Introduzione
Generalità

Sez. I – La voce cantata normale e patologica
1. Anatomo-fisiologia della voce cantata
2. Semeiotica foniatrica
3. Patologia vocale
4. Disodie organiche
5. Igiene vocale

Sez. II – Pedagogia vocale del canto artistico
6. Considerazioni sulla diversa evoluzione nel tempo di scuole e cantanti
7. Tecnica e finalità della respirazione artistica
8. Attacco del suono e sua valenza di immagine sonora
9. Produzione, caratteristiche individuali della vocalità conseguente educazione
10. Estensione, tessitura e classificazione delle voci
11. Relazione fra agilità canto fiorito e legato
12. Parola e suono, suono e parola

Bibliografia